Contratti agrari - "ad meliorandum" - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 18749 del 28/07/2017

Diritto di affrancazione - Tipologia di miglioramenti necessari - Miglioramenti generici - Inidoneità - Impianto di colture arboree o arbustive su un fondo concesso incolto e nudo - Necessità.

Nei contratti di colonia migliorativa in uso nel basso Lazio, ai fini dell'esercizio del diritto di affrancazione non è sufficiente la realizzazione, da parte del coltivatore, di generiche attività, pur astrattamente migliorative, del fondo oggetto del rapporto agrario, ma è necessario che egli abbia impiantato colture arboree o arbustive su un fondo concesso incolto e nudo, provvedendovi direttamente a proprie spese ovvero pagandone il valore al precedente coltivatore al quale sia subentrato.

Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 18749 del 28/07/2017

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

Contratti agrari - "ad meliorandum" - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 18749 del 28/07/2017 - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Contratti agrari - "ad meliorandum" - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 18749 del 28/07/2017 - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati