Obbligazioni in genere - obbligazioni pecuniarie - interessi - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 1151 del 15/02/1980

Decorrenza - dal giorno della disponibilita del capitale fruttifero - interessi maturati a scadenze successive - onere probatorio del creditore - oggetto - inosservanza dell'onere - conseguenze.*

Poiche gli interessi costituiscono frutti civili del denaro, la loro decorrenza non puo iniziare se non dal giorno della disponibilita del capitale che ha l'idoneita a produrli. Pertanto, colui che invoca gli interessi maturati a scadenze successive ha l'Onere di fornire la prova delle date delle riscossioni e della loro entita, con la conseguenza che, in difetto di tale dimostrazione, gli interessi sulla somma complessiva devono calcolarsi dallo ultimo giorno del periodo considerato, nel quale l'intero credito puo considerarsi liquido e non gia dal primo.*

Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 1151 del 15/02/1980

 

Stampa Email

eBook - manuali

Obbligazioni in genere - obbligazioni pecuniarie - interessi - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 1151 del 15/02/1980 - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Obbligazioni in genere - obbligazioni pecuniarie - interessi - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 1151 del 15/02/1980 - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati