Print Friendly, PDF & Email

Proposizione di un ricorso per cassazione dilatorio ed infondato - Danno processuale ex art. 96 c.p.c. - Esclusione - Fondamento.

In tema di responsabilità aggravata ex art. 96 c.p.c., la proposizione di un ricorso per Cassazione, che, a differenza di quello per regolamento di giurisdizione, non sospende il processo né impedisce l'esecuzione della sentenza d'appello, anche se infondato e meramente dilatorio, non può essere produttiva del danno processuale previsto dalla indicata norma, dato che la parte avversaria non è costretta ad attendere l'esito del giudizio di impugnazione e può nel frattempo soddisfare le proprie pretese mettendo in esecuzione la sentenza di merito, sempre che non si verta in una di quelle particolari ipotesi nelle quali la sentenza può essere eseguita dopo il suo passaggio in cosa giudicata.

Corte Cassazione, Sez. U, Sentenza n. 18079 del 05/07/2019 (Rv. 654442 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_0096, Cod_Civ_art_0360

Accedi

Online ora

903 visitatori e 18 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile