Sanzioni amministrative - principi comuni - ambito di applicazione - elemento soggettivo - Corte di Cassazione Sez. 2 - , Ordinanza n. 11977 del 19/06/2020 (Rv. 658272 - 01)

Buona fede - Causa di esclusione della responsabilità - Configurabilità- Presupposti - Elementi positivi idonei ad ingenerare la convinzione della liceità della condotta- Necessità.

In tema di sanzioni amministrative, la buona fede rileva come causa di esclusione della responsabilità amministrativa quando sussistono elementi positivi idonei ad ingenerare nell'autore della violazione il convincimento della liceità della sua condotta e quando l'autore medesimo abbia fatto tutto quanto possibile per conformarsi al precetto di legge, onde nessun rimprovero possa essergli mosso, neppure sotto il profilo della negligenza omissiva.

Corte di Cassazione Sez. 2 - , Ordinanza n. 11977 del 19/06/2020 (Rv. 658272 - 01)

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati