Risarcimento del danno - valutazione e liquidazione - invalidità personale – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 16788 del 13/08/2015

Danno non patrimoniale - Liquidazione - Unitarietà - Nozione - Danno alla salute - Invalidità permanente e inabilità temporanea - Autonoma monetizzazione - Necessità. Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 16788 del 13/08/2015

In tema di responsabilità civile, non è consentito né liquidare più volte il medesimo danno non patrimoniale, chiamandolo con nomi diversi, né negare il risarcimento di plurimi danni quando diversi. Ne consegue che il giudice chiamato a liquidare il danno non patrimoniale alla salute, quando sia allegata e provata l'esistenza di un'invalidità permanente e di un'inabilità temporanea, deve monetizzare tanto l'una quanto l'altra, avendo effetti e contenuti diversi, a nulla rilevando l'identità della loro natura giuridica.

Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 16788 del 13/08/2015

 

Stampa Email

eBook - manuali

Risarcimento del danno - valutazione e liquidazione - invalidità personale – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 16788 del 13/08/2015 - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Risarcimento del danno - valutazione e liquidazione - invalidità personale – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 16788 del 13/08/2015 - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati