Atto giuridico - unilaterali - Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Ordinanza n. 6046 del 04/03/2020 (Rv. 657409 - 01)

Accertamento standardizzato - Dichiarazione del contribuente di adeguamento agli studi di settore - Natura - Atto negoziale - Conseguenze - Emendabilità - Condizioni - Vizi della volontà - Rilevanza.

 In tema di accertamento standardizzato, la dichiarazione del contribuente di volersi adeguare allo studio di settore, avendo natura di atto negoziale, incidente sulla determinazione dell'imponibile e sull'entità del tributo da versare, è sottratta al principio dell'emendabilità degli errori della dichiarazione e soggiace alla disciplina generale dei vizi della volontà di cui agli artt. 1427 c.c. ss., applicabile ex art. 1324 c.c., in quanto compatibile, agli atti unilaterali "inter vivos" a contenuto patrimoniale.

Corte di Cassazione, Sez. 5 - , Ordinanza n. 6046 del 04/03/2020 (Rv. 657409 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_1324, Cod_Civ_art_1427

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati