Tributi doganali (diritti di confine - dazi all'importazione ed alla esportazione -

Tributi erariali diretti - (tributi anteriori alla riforma del 1972) - tributi doganali (diritti di confine - dazi all'importazione ed alla esportazione - diritti doganali) - controlli "a posteriori" - merce con certificazione eur 1 - ammissibilità – fondamento - Corte di Cassazione Sez. 5 - , Ordinanza n. 3739 del 08/02/2019

In tema di dazi doganali, il certificato di origine preferenziale della merce EUR 1, pur se ritenuto inizialmente veritiero dall'autorità doganale, non osta all'esercizio di controlli "a posteriori" finalizzati a confermare l'origine della merce ivi indicata, posto che al momento dell'accettazione iniziale della dichiarazione in dogana la predetta autorità non si pronuncia sull'esattezza delle informazioni fornite dal dichiarante, delle quali quest'ultimo si assume la responsabilità.

Corte di Cassazione Sez. 5 - , Ordinanza n. 3739 del 08/02/2019

Stampa