notificazione - a mezzo posta - Notificazione a mezzo posta - Validità - Condizioni - Agenzia privata di recapito - Validità - Esclusione. Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 11095 del 07/05/2008

tributi (in generale) - contenzioso tributario (disciplina posteriore alla riforma tributaria del 1972) - procedimento - in genere - Notificazione a mezzo posta - Validità - Condizioni - Agenzia privata di recapito - Validità - Esclusione. Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 11095 del 07/05/2008

In tema di notificazione degli avvisi di accertamento, quando il legislatore prescrive, per l'esecuzione di una notificazione il ricorso alla "raccomandata con avviso di ricevimento", non può che fare riferimento al cosiddetto servizio postale universale fornito dall'Ente Poste su tutto il territorio nazionale, con la conseguenza che, qualora tale adempimento sia affidato ad un'agenzia privata di recapito, esso non è conforme alla formalità prescritta dall'art. 140 cod. proc. civ. e, pertanto, non è idoneo al perfezionamento del procedimento notificatorio.

Corte di Cassazione Sez. 5, Sentenza n. 11095 del 07/05/2008

 

Stampa