Idoneità a provare l'ammontare del credito dell'appaltatore

Appalto (contratto di) - corrispettivo - determinazione - prova del corrispettivo - fattura emessa dall'appaltatore - certificato sullo stato di avanzamento dei lavori - idoneità a provare l'ammontare del credito dell'appaltatore - esclusione - fattispecie. Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 26517 del 19/10/2018

>>> Non costituiscono idonea prova del credito dell'appaltatore per il proprio compenso le fatture dallo stesso emesse né le risultanze della misurazione della quantità di lavori già eseguiti, emergenti dal certificato sullo stato di avanzamento degli stessi. (Nella specie, la S.C. ha confermato la decisione del giudice di merito che, nel negare valenza probatoria ai suddetti documenti,aveva quantificato il compenso dell'appaltatore sulla base di una scrittura privata intercorsa fra le parti e di una prova testimoniale acquisita al processo).

Corte di Cassazione Sez. 2, Ordinanza n. 26517 del 19/10/2018

Stampa Email

eBook - manuali

Idoneità a provare l'ammontare del credito dell'appaltatore - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Idoneità a provare l'ammontare del credito dell'appaltatore - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati