Print Friendly, PDF & Email

Crediti retributivi - Ammissione al passivo - Domanda giudiziale proposta prima del fallimento - Idoneità ad impedire la decadenza ex art. 29, comma 2, del d.lgs. 276 del 2003 - Sussistenza.

In tema di responsabilità solidale del committente, la domanda giudiziale proposta nei confronti della società appaltante secondo il rito di cui agli artt. 414 e segg. c.p.c., con notifica del ricorso nel biennio dalla cessazione dell'appalto e prima che la stessa venga dichiarata fallita, è idonea ad impedire definitivamente la decadenza di cui all'art. 29, comma 2, del d.lgs. n. 276 del 2003, con un effetto opponibile anche al fallimento successivamente intervenuto.

Corte di Cassazione, Sez. L, Sentenza n. 19184 del 28/09/2016

 

Accedi

Online ora

1314 visitatori e 9 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile