Successioni mortis causa - disposizioni generali - accettazione dell'eredita’ - con beneficio d'inventario - effetti - in genere – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 4373 del 09/07/1980

Domanda di adempimento proposta dal creditore del de cuius - legittimazione passiva del chiamato all'eredità - successiva rinuncia all'eredita’ di quest'ultimo - legittimazione passiva - persistenza.*

Il chiamato all'eredità, che abbia accettato con beneficio d'inventario, assume la qualità di erede, e, pertanto, salva l'opponibilità del limite di responsabilità intra vires hertis, e legittimato passivamente alla domanda di adempimento proposta dal creditore del de cuius. Tale legittimazione non viene meno per il caso di successiva rinuncia all'eredità, tenuto conto che questa non e ammessa da parte di chi abbia già accettato, ancorchè con l'indicato beneficio. ( V 801/72, mass n 356969; ( V 1280/65; ( V 112/64).*

Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 4373 del 09/07/1980

 

Stampa