successioni "mortis causa" - successione necessaria Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 23278 del 14/10/2013

reintegrazione della quota di riserva dei legittimari - azione di riduzione (lesione della quota di riserva) Successione regolata dal codice civile del 1865 - Disposizione testamentaria lesiva della legittima - Nullit√† - Esclusione - Inefficacia relativa al legittimario attore in riduzione. Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 23278 del 14/10/2013

Anche nella successione "mortis causa" regolata dal codice civile del 1865, la disposizione testamentaria lesiva della legittima non è nulla, ma solo esposta a riduzione, conseguente all'accoglimento della domanda del legittimario pretermesso, e, dunque, inefficace nei confronti di quest'ultimo.

Corte di Cassazione, Sez. 2, Sentenza n. 23278 del 14/10/2013

Stampa