Successioni "mortis causa" - disposizioni generali - accettazione dell'eredità - con beneficio di inventario - effetti – Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 21942 del 25/09/2013

Pronuncia di accertamento del credito nei confronti degli eredi - - Deducibilità della qualità di erede beneficiato in eventuale ulteriore giudizio - Fondamento.

La pronuncia avente ad oggetto un mero accertamento del credito nei confronti degli eredi del debitore, non costituendo titolo esecutivo, non preclude agli stessi successori la possibilità di far valere in eventuale ulteriore giudizio la limitazione della loro responsabilità "intra vires", derivante dall'accettazione dell'eredità con beneficio d'inventario.

Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 21942 del 25/09/2013

 

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati