Rinuncia ad un diritto - comportamento concludente - Cass. Ord. 16061/2019

Negozi giuridici - unilaterali - non recettizi - rinuncia (abdicativa - Rinuncia ad un diritto - Desumibilità da un comportamento concludente - Valutazione del giudice di merito - Insindacabilità in cassazione - Limiti.

La rinuncia ad un diritto, se pure non può essere presunta, può tuttavia desumersi da un comportamento concludente, che manifesti, in quanto incompatibile con l'intenzione di avvalersi del diritto, la volontà di rinunciare. La valutazione in concreto di tali comportamenti forma oggetto di un giudizio di merito, insindacabile in sede di legittimità se non per contraddittorietà intrinseca della motivazione o per sua carenza o illogicità.

Corte di Cassazione Sez. 2 - , Ordinanza n. 16061 del 14/06/2019 (Rv. 654229 – 01)

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

Rinuncia ad un diritto - comportamento concludente - Cass. Ord. 16061/2019 - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Rinuncia ad un diritto - comportamento concludente - Cass. Ord. 16061/2019 - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati