Esecuzione forzata - sospensione dell'esecuzione - Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 7364 del 13/04/2015

Sospensione ex art. 624 cod. proc. civ. in dipendenza della sospensione della provvisoria esecutorietà del titolo - Ammissibilità - Omessa introduzione del giudizio di merito - Conseguenze - Estinzione del processo esecutivo. Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 7364 del 13/04/2015

Il giudice dell'esecuzione può sospendere la procedura esecutiva ex art. 624 cod. proc. civ. anche nell'ipotesi di sospensione dell'esecutività del titolo giudiziale, nonostante ciò possa costituire il presupposto di una sospensione deformalizzata ex art. 623 cod. proc. civ., sicché le parti interessate, ove non impugnino l'ordinanza nelle forme previste dall'art. 624 cod. proc. civ., sono tenute ad instaurare tempestivamente il giudizio di merito, producendosi, in mancanza, la stabilizzazione del provvedimento e l'estinzione del processo esecutivo ai sensi del terzo comma della medesima norma.

Corte di Cassazione Sez. 3, Sentenza n. 7364 del 13/04/2015

 

 

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati