Trasporti - contratto di trasporto (diritto civile) - di cose - avarie e perdite - calcolo del danno. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 16554 del 06/08/2015

Riferimento alle risultanze della fattura emessa dal mittente - Legittimità - Limiti - Fondamento. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 16554 del 06/08/2015

Ai sensi dell'art 1696 c.c., per stabilire il danno conseguente alla perdita o all'avaria delle cose trasportate, il giudice del merito può legittimamente fare riferimento alle risultanze della fattura emessa dal mittente (venditore) nei confronti del destinatario (acquirente), poiché corrisponde ad una presunzione semplice che nei normali rapporti fra imprenditori commerciali venga praticato il prezzo di mercato, quando si tratti di merci che hanno una quotazione risultante da mercuriali o quanto meno da contrattazioni largamente generalizzate.

Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 16554 del 06/08/2015

 

Stampa Email

eBook - manuali

Trasporti - contratto di trasporto (diritto civile) - di cose - avarie e perdite - calcolo del danno. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 16554 del 06/08/2015 - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Trasporti - contratto di trasporto (diritto civile) - di cose - avarie e perdite - calcolo del danno. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 16554 del 06/08/2015 - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati