• Banca Dati
  • Giurisprudenza (Cassazione - Consiglio nazionale forense)
  • Massime catalogate per materie/argomenti
  • Notificazione
  • Sanzioni amministrative - applicazione - contestazione e notificazione - Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 27903 del 30/10/2019 (Rv. 655527 - 01)

Sanzioni amministrative - applicazione - contestazione e notificazione - Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 27903 del 30/10/2019 (Rv. 655527 - 01)

Violazioni in materia di lavoro e previdenza - Contestazione non immediata dell'infrazione - Termine ex art. 14 della l. n. 689 del 1981 - Decorrenza - Diffida di cui all'art. 13 del d.lgs. n. 124 del 2004 - Interruzione dei termini - Applicabilità.

In tema di sanzioni amministrative in materia di previdenza e lavoro, qualora non sia possibile la contestazione immediata dell'infrazione, la P.A. è tenuta al rispetto del termine perentorio previsto dall'art. 14 della l. n. 689 del 1981, che, decorrente dall'accertamento dell'illecito, è interrotto dalla diffida di cui all'art. 13 del d.lgs. n. 124 del 2004 e ricomincia a decorrere solo dopo la scadenza del termine concesso per la regolarizzazione delle violazioni sanabili, ai sensi del comma 1 dello stesso articolo.

Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 27903 del 30/10/2019 (Rv. 655527 - 01)

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati