Titoli di credito - assegno bancario - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 26166 del 12/12/2014

Legittimazione del portatore - Condizioni - Buona fede nell'acquisto del titolo - Presunzione - Sussistenza - Malafede o colpa grave - Onere della prova - A carico di chi eccepisce l'estinzione del diritto.

 Il detentore di assegno bancario in forza di una serie continua di girate è portatore legittimo del titolo e può esercitare i relativi diritti ad esso inerenti, senza che occorra la prova della sua buona fede nell'acquisto del titolo, che è presunta, mentre incombe su colui che eccepisce l'estinzione del diritto fatto valere dal portatore la prova della malafede o della colpa grave.

Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 26166 del 12/12/2014

 

Stampa Email

eBook - manuali

Titoli di credito - assegno bancario - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 26166 del 12/12/2014 - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Titoli di credito - assegno bancario - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 26166 del 12/12/2014 - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati