Mutuo fondiario - contratto

Contratti in genere - invalidità - nullità del contratto - conversione del contratto nullo - mutuo fondiario - contratto - requisiti di forma "ad substantiam" - indicazione del valore del bene dato in garanzia - necessità - esclusione - fondamento. Corte di Cassazione Sez. 1, Ordinanza n. 29745 del 19/11/2018

>>> L'indicazione nel contratto di mutuo fondiario del valore del bene offerto in garanzia non assurge a requisito di forma prescritto "ad substantiam", non essendo previsto come tale dalla disciplina specifica di cui agli artt. 38 e 117 T.U.B. e non rientrando nell'ambito delle "condizioni" contrattuali di carattere economico. Ne consegue che la sua omissione non impedisce l'applicabilità del limite di finanziabilità, che è requisito di sostanza del contratto.

Corte di Cassazione Sez. 1, Ordinanza n. 29745 del 19/11/2018

Stampa