Personalità (diritti della) - riservatezza - immagine - abuso – Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 17211 del 27/08/2015

Esposizione o pubblicazione dell'immagine altrui - Legittimità - Condizioni - Assenza di pregiudizio all'onore, alla reputazione e al decoro della persona riprodotta - Necessità.

L'esposizione o la pubblicazione dell'immagine altrui, a norma dell'art. 10 c.c. e degli artt. 96 e 97 della l. n. 633 del 1941 sul diritto d'autore, è abusiva non soltanto quando avvenga senza il consenso della persona o senza il concorso delle altre circostanze espressamente previste dalla legge come idonee a escludere la tutela del diritto alla riservatezza - quali la notorietà del soggetto ripreso, l'ufficio pubblico dallo stesso ricoperto, la necessità di perseguire finalità di giustizia o di polizia, oppure scopi scientifici, didattici o culturali, o il collegamento della riproduzione a fatti, avvenimenti, cerimonie d'interesse pubblico o svoltisi in pubblico - ma anche quando, pur ricorrendo quel consenso o quelle circostanze, l'esposizione o la pubblicazione sia tale da arrecare pregiudizio all'onore, alla reputazione o al decoro della persona medesima.

Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 17211 del 27/08/2015

 

Stampa