Dispensa per rinuncia -- procedimento disciplinare

Notariato - disciplina (sanzioni disciplinari) dei notai - in genere - dispensa per rinuncia ex art. 31 legge notarile del notaio sottoposto a procedimento disciplinare - pendenza del giudizio di impugnazione - cessazione della materia del contendere - insussistenza - incidenza della sanzione su posizioni inerenti al quiescente “status” del notaio dispensato per rinuncia. Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 28905 del 12/11/2018

>>> La dispensa per rinuncia ex art. 31 della l. n. 89 del 1913 del notaio sottoposto a procedimento disciplinare, sopravvenuta in pendenza del giudizio di impugnazione di un provvedimento disciplinare emesso dalla Commissione amministrativa regionale di disciplina e prima del passaggio in giudicato della pronuncia sulla sanzione disciplinare, non comporta la cessazione della materia del contendere e, quindi, l'inammissibilità, per sopravvenuto difetto d'interesse, del ricorso per cassazione proposto contro l'ordinanza emessa in sede di reclamo dalla corte di appello, in quanto idonea a incidere sul concreto esercizio delle funzioni e non sullo "status" del notaio, il quale permane seppure in condizione di quiescenza.

Corte di Cassazione Sez. 2, Sentenza n. 28905 del 12/11/2018

Stampa