Assicurazioni sociali - contributi assicurativi - soggetti obbligati – Cass. 14257/2019

Classificazione dei datori di lavoro - Variazione dell'attività - Decorrenza - Criteri.

In tema di classificazione dei datori di lavoro a fini previdenziali, i provvedimenti di variazione adottati dall'Inps, d'ufficio o su richiesta dell'azienda, non hanno efficacia retroattiva e producono i loro effetti dal periodo di paga in corso alla data di notifica del provvedimento di variazione, con esclusione dei casi in cui l'inquadramento iniziale sia stato determinato da inesatte dichiarazioni del datore di lavoro, nei quali non è tuttavia compresa l'ipotesi di omessa comunicazione dei mutamenti intervenuti nell’attività.

Corte di Cassazione, Sez. L - , Ordinanza n. 14257 del 24/05/2019 (Rv. 653975 - 01)

Stampa