Provvedimenti del giudice civile - sentenza - contenuto - sottoscrizione – Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n.20463 del 29/09/2014

Sentenza collegiale - Sottoscrizione da parte del presidente nel frattempo nominato presidente della corte di appello - Legittimità - Fondamento.

Non è viziata da nullità la sentenza sottoscritta dal presidente del collegio della corte di appello che, nelle more della stesura della motivazione, sia stato nominato presidente del medesimo ufficio giudiziario, in quanto trattasi di magistrato che, all'epoca di assunzione della decisione, aveva titolo per farlo, che non è stato trasferito ad altra sede e che non ha assunto un altro incarico incompatibile perché, in base alla attuale normativa, il presidente della corte di appello, oltre a dirigere la corte e a presiederne la prima sezione, può presiedere anche le altre sezioni.

Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n.20463 del 29/09/2014

 

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati