Procedimento civile - cessazione della materia del contendere – Corte di Cassazione Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 22446 del 04/11/2016

Contestazione di una parte sul riparto delle spese di CTU - Pagamento integrale di tali spese ad opera dell'altra parte - Cessazione della materia del contendere - Configurabilità - Esclusione - Fondamento.

La cessazione della materia del contendere postula la sopravvenienza, nel corso del giudizio, di eventi fattuali o atti volontari delle parti idonei ad eliminare ogni posizione di contrasto, sicchè non è configurabile quando, l'opposizione avverso il decreto di liquidazione del compenso del CTU, la parte opposta corrisponda l'intero importo di quest'ultimo, atteso che, in caso di pagamento valido ed efficace in favore del creditore, il coobbligato solidale può proporre l'azione di regresso ex art. 1299 c.c., e, di conseguenza, permane l'interesse dell'opponente all'annullamento del suddetto decreto che abbia posto illegittimamente a suo carico, in tale qualità, il liquidato compenso.

Corte di Cassazione Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 22446 del 04/11/2016

 

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati