impugnazioni civili - revocazione (giudizio di) - motivi di revocazione - errore di fatto Corte di Cassazione, Sez. 5, Sentenza n. 10032 del 24/04/2018

Pronuncia della Corte di cassazione - Ritenuta inesistenza di questione assorbita in primo grado e riproposta in appello ex art. 346 c.p.c. ed ivi assorbita - Errore revocatorio - Configurabilità.

In tema di revocazione delle pronunce della Corte di cassazione, integra errore di fatto ai sensi degli artt. 391-bis e 395, n. 4, c.p.c. la ritenuta inesistenza di un motivo del ricorso originario, non esaminato dal giudice di primo grado, in quanto ritenuto espressamente assorbito dall'accoglimento di un altro motivo e ritualmente riproposto, ex art. 346 c.p.c., in appello ed in quella sede assorbito per la medesima ragione, trattandosi, ove decisiva, di una "svista" immediatamente percepibile dagli atti processuali.

Corte di Cassazione, Sez. 5, Sentenza n. 10032 del 24/04/2018

 

Stampa Email

eBook - manuali

impugnazioni civili - revocazione (giudizio di) - motivi di revocazione - errore di fatto Corte di Cassazione, Sez. 5, Sentenza n. 10032 del 24/04/2018 - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

impugnazioni civili - revocazione (giudizio di) - motivi di revocazione - errore di fatto Corte di Cassazione, Sez. 5, Sentenza n. 10032 del 24/04/2018 - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati