Fallimento ed altre procedure concorsuali - liquidazione coatta amministrativa - concordato - risoluzione o annullamento - in genere – Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 19723 del 02/10/2015

Istanza di risoluzione presentata dal commissario liquidatore - Difesa tecnica - Necessità - Fondamento. Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 19723 del 02/10/2015

Il commissario liquidatore, diversamente da quanto consentito al curatore dall'art. 137, comma 1, l.fall. per il concordato fallimentare, non può, senza il patrocinio di un procuratore legalmente esercente che ne assicuri la difesa tecnica, presentare istanza di risoluzione del concordato di liquidazione previsto dall'art. 215 l.fall. (nel testo, applicabile "ratione temporis", anteriore alla novella apportata dal d.lgs. n. 169 del 2007), avuto conto, da un lato, del carattere contenzioso di tale procedimento, sebbene ne sia prevista la trattazione con rito camerale, e, dall'altro, della sua autonomia rispetto alla procedura di liquidazione coatta amministrativa in cui si inserisce.

Corte di Cassazione, Sez. 1, Sentenza n. 19723 del 02/10/2015

 

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati