Print Friendly, PDF & Email

Elezioni del Consiglio dell'Ordine - Impugnazione dei risultati elettorali - Prova di resistenza - Necessità - Fondamento.

Professionisti - commercialisti

Qualora l'impugnazione dei risultati delle elezioni per la nomina di un organo rappresentativo di un ordine professionale (nella specie, il Consiglio dell'ordine dei dottori commercialisti) non riguardi gli aspetti generali delle operazioni elettorali, l'interesse ad agire deve essere valutato alla luce della c.d. "prova di resistenza", secondo cui non si può pronunciare l'annullamento di voti in contestazione ove l'eventuale illegittimità degli stessi non sia suscettibile di influire sui risultati finali della consultazione.

Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Sentenza n. 21233 del 09/08/2019 (Rv. 655327 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Proc_Civ_art_100

Accedi

Online ora

775 visitatori e 7 utenti online

CODICI ANNOTATI

Un rivoluzionario sistema esperto seleziona le massime della Corte di Cassazione archiviate in Foroeuropeo e le collega all'articolo di riferimento creando un codice annotato e aggiornato con decine di massime. Possono essere attivati filtri di ricerca tra le massime.


puntorCODICE CIVILE

puntovCODICE PROCEDURA CIVILE

puntorCODICE CRISI D'IMPRESA e INSOLVENZA

puntovCODICE DEL CONDOMINIO


MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA

 

 

Menu Offcanvas Mobile