Cosa giudicata civile - giudicato implicito - Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 7115 del 12/03/2020 (Rv. 657491 - 01)

Formazione - Vincolo tra dedotto e deducibile - Necessità - Fattispecie.

Il giudicato implicito richiede, per la sua formazione, che tra la questione decisa in modo espresso e quella che si deduce essere stata risolta implicitamente sussista un rapporto di dipendenza indissolubile, tale da determinare l'assoluta inutilità di una decisione sulla seconda questione e che la questione decisa in modo espresso non sia stata impugnata. (Nella specie, riguardante due conti correnti bancari per i quali la Corte d'appello aveva ritenuto ritualmente sollevata l'eccezione di prescrizione con riferimento ad uno solo di essi, la S.C. ha escluso il giudicato implicito sulla rituale eccezione anche per l'altro conto, avendo la sentenza di primo grado rigettato l'eccezione nel merito per mancato decorso del termine senza pronunciarsi sulla sua riferibilità ad uno o ad entrambi i rapporti).

Corte di Cassazione, Sez. 1 - , Ordinanza n. 7115 del 12/03/2020 (Rv. 657491 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_2909, Cod_Proc_Civ_art_324

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati