Convenzione europea dei diritti dell'uomo e delle liberta' fondamentali - processo equo - termine ragionevole - in genere - Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 9762 del 26/05/2020 (Rv. 658006 - 01)

Equa riparazione - Abuso del processo - Lite temeraria - Sovrapponibilità delle nozioni - Esclusione - Valutazione autonoma nel procedimento di equa riparazione - Possibilità.

In tema d'irragionevole durata del processo, l'ipotesi di abuso del processo di cui all'art. 2, comma 2 quinquies, della l. n. 89 del 2001, non esaurisce l'incidenza della temerarietà della lite sul diritto all'equa riparazione, essendo consentito al giudice di pervenire a tale giudizio in base al proprio apprezzamento; ne consegue che il giudice del procedimento "ex lege" n. 89 del 2001 può valutare anche ipotesi di temerarietà che per qualunque ragione nel processo presupposto non abbiano condotto ad una pronuncia di condanna ai sensi dell'art. 96 c.p.c.

Corte di Cassazione, Sez. 2 - , Ordinanza n. 9762 del 26/05/2020 (Rv. 658006 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Proc_Civ_art_096

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati