Requisiti (elementi del contratto) - requisiti accidentali - modo (nozione, distinzioni)

Contratti in genere - requisiti (elementi del contratto) - requisiti accidentali - modo (nozione, distinzioni) - in genere evento futuro - collegamento ad esso del tempo dell'adempimento di una prestazione - natura giuridica - termine ad adempiere - configurabilità - disciplina degli elementi accidentali del contratto - applicabilità - esclusione - disciplina sul tempo dell'adempimento - rilevanza - fondamento – fattispecie - Corte di Cassazione, Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 30955 del 29/11/2018

Qualora i contraenti, contemplando un evento futuro (nella specie, la "semplice richiesta" del Comune nell'ambito di un atto d'obbligo relativo ad una compravendita immobiliare), abbiano ad esso correlato non l'efficacia del vincolo negoziale, ma soltanto il tempo dell'adempimento di una determinata prestazione (nella specie, la realizzazione di parcheggi in esecuzione di un "Peep"), resta esclusa l'invocabilità dei principi inerenti alla condizione od al termine, quali elementi accidentali del negozio incidenti sulla sua efficacia e rimane, invece, applicabile la disciplina sul tempo dell'adempimento di cui agli artt. 1183 ss. c.c.

Corte di Cassazione, Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 30955 del 29/11/2018

 

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati