Avvocato e procuratore - onorari - prestazioni professionali - giudiziali civili - Corte di Cassazione Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 12675 del 25/06/2020 (Rv. 658463 - 01)

Decesso dell'assistito - Diritto alle competenze maturate nei confronti del "de cuius" - Controparte, quale coerede dell'assistito - Legittimazione passiva - Sussistenza - Fondamento.

In tema di mandato di assistenza e rappresentanza in giudizio, il decesso dell’assistito non preclude il diritto del difensore di pretendere dalla controparte, quale coerede dell'assistito, le competenze maturate nei confronti del "de cuius"; trattandosi di un debito della massa, infatti, al difensore creditore non è opponibile il rapporto interno tra "de cuius" ed eredi, restando irrilevante nei suoi confronti che l'esecuzione del contratto si sia posta in contrasto con l'interesse degli eredi o di uno degli eredi dell'assistito.

Corte di Cassazione Sez. 6 - 2, Ordinanza n. 12675 del 25/06/2020 (Rv. 658463 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Civ_art_0475, Cod_Civ_art_0752, Cod_Civ_art_1720, Cod_Proc_Civ_art_091

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati