Tribunale superiore delle acque pubbliche - competenza in grado d'appello - Cass. Sent 15745/2019

Acque -Procedimento in grado di appello davanti al TSAP - Art. 342 c.p.c., nel testo formulato dal d.l. n. 83 del 2012, conv. in l. n. 134 del 2012 - Applicabilità - Fondamento.

Nel procedimento di secondo grado davanti al Tribunale superiore delle acque pubbliche avverso la pronuncia del Tribunale regionale, in mancanza di una norma che espressamente disciplini il contenuto dell'atto introduttivo del giudizio di appello, si applicano, in forza del rinvio contenuto nell'art. 208 del r.d. n. 1775 del 1933 (Testo unico sulle acque), le regole del codice di procedura civile; pertanto, poiché tale rinvio deve intendersi di natura non già recettizia, bensì formale, e quindi dinamicamente riferito, a seguito dell'abrogazione del codice dell'epoca, alle corrispondenti norme del codice vigente che regolano il giudizio di gravame, anche l'appello dinanzi al Tribunale superiore deve seguire le prescrizioni dettate dall'art. 342 c.p.c., nel testo formulato dal d.l. n. 83 del 2012, conv. con modificazioni nella l. n. 134 del 2012.

Corte di Cassazione Sez. U - , Sentenza n. 15745 del 12/06/2019 (Rv. 654212 - 01)

Riferimenti normativi: Cod_Proc_Civ_art_342

Stampa