0100.Riduzione del termine e omissione della pubblicazione

Codice Civile Libro Primo: DELLE PERSONE E DELLA FAMIGLIA Titolo VI: DEL MATRIMONIO Capo III: DEL MATRIMONIO CELEBRATO DAVANTI ALL'UFFICIALE DELLO STATO CIVILE Sezione I: DELLE CONDIZIONI NECESSARIE PER CONTRARRE MATRIMONIOelle condizioni necessarie per contrarre matrimonio Sezione II:Delle formalità preliminari del matrimonio Art.100.Riduzione del termine e omissione della pubblicazione.

articolo vigente

Articolo vigente

Art. 100.Riduzione del termine e omissione della pubblicazione.

1. Il tribunale, su istanza degli interessati, con decreto non impugnabile emesso in camera di consiglio, sentito il pubblico ministero, può ridurre, per gravi motivi, il termine della pubblicazione. In quel caso la riduzione del termine è dichiarata nella pubblicazione.

2. Può anche autorizzare, con le stesse modalità, per cause gravissime, l'omissione della pubblicazione, quando gli sposi davanti al cancelliere dichiarano sotto la propria responsabilità che nessuno degli impedimenti stabiliti dagli articoli 85, 86, 87, 88 e 89 si oppone al matrimonio.

3. Il cancelliere deve far precedere alla dichiarazione la lettura di detti articoli e ammonire i dichiaranti sull'importanza della loro attestazione e sulla gravità delle possibili conseguenze.
[Quando è stata autorizzata l'omissione della pubblicazione, gli sposi, per essere ammessi alla celebrazione del matrimonio, devono presentare all'ufficiale dello stato civile, insieme col decreto di autorizzazione, gli atti previsti dall'articolo 97.] (1)

modifiche - note

COMMENTI

(1) Comma abrogato dal D.P.R. 3 novembre 2000, n. 396.

articolo previgente

PRECEDENTE FORMULAZIONE

la giurisprudenza 

___________________________________________________________

Documenti collegati:

Aiuto: Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo i primo cento documenti di riferimento in ordine di pubblicazione (cliccare su ALTRI DOCUMENTI  per continuare la visualizzazione di altri documenti).

La visualizzazione dei documenti può essere modificata attivando la speciale funzione prevista (es. selezionale Titolo discendente per ordinare le massime in ordine alfabetico).

E' possibile anche attivare la ricerca full test inserendo una parola chiave nel campo "cerca" il sistema visualizzerà solo i documenti con la parola chiave inserita.

Procedimento civile - domanda giudiziale - interesse ad agire – Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 16262 del 31/07/2015Procedimento civile - domanda giudiziale - interesse ad agire – Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 16262 del 31/07/2015
Azione di accertamento - Interesse ad agire - Incertezza giuridica - Preesistenza al processo - Necessità - Esclusione - Contestazione in giudizio - Sufficienza - Fattispecie. Corte di Cassazione Sez. L, Sentenza n. 16262 del 31/07/2015...

___________________________________________________________


Copyright © 2001 Foroeuropeo: Il codice civile - www.foroeuropeo.it
- Reg. n. 98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Avv. Domenico Condello

Stampa