Confisca - Corte di Cassazione, Sentenza n. 45105 ud. 04/07/2019 - deposito del 06/11/2019

sequestro finalizzato alla confisca ex art. 240-bis cod. pen. - art. 104-bis, comma 1-quinquies, disp. att. cod. proc. pen. – giudizi di cognizione pendenti alla data di entrata in vigore della nuova disciplina - obbligo di citazione dei terzi titolari di diritti reali

In tema di sequestro finalizzato alla confisca ex art. 240-bis cod. pen., la Seconda sezione ha affermato che, l’assenza di qualsiasi disposizione transitoria che preveda l’estensione dell’obbligo, previsto dall’art. 104-bis, comma 1-quinquies, disp. att. cod. proc. pen. (introdotto dall'art. 6, d.lgs. 01 marzo 2018, n. 21), di citazione dei terzi titolari di diritti reali o personali di godimento sui beni in sequestro nel giudizio di cognizione avente ad oggetto l’accertamento della responsabilità anche ai giudizi in corso di svolgimento alla data di entrata in vigore della disposizione, impedisce che nei giudizi di appello e di cassazione pendenti debbano essere citati soggetti che non abbiano partecipato al giudizio di primo grado.

Corte di Cassazione, Sentenza n. 45105 ud. 04/07/2019 - deposito del 06/11/2019

Sentenza integrale

http://www.cortedicassazione.it/cassazione-resources/resources/cms/documents/45105_11_2019_no-index.pdf 

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati