Indebito oggettivo - Corte di Cassazione, Sentenza n. 15895 del 13/06/2019

interessi – decorrenza – dalla domanda giudiziale o dagli atti stragiudiziali di costituzione in mora – configurabilità.

Le Sez. U. hanno affermato che, ai fini del decorso degli interessi in ipotesi di ripetizione di indebito oggettivo, il termine “domanda” di cui all’art. 2033 c.c., non va inteso come riferito esclusivamente alla domanda giudiziale ma comprende, anche, gli atti stragiudiziali aventi valore di costituzione in mora, ai sensi dell’art. 1219 c.c.

Corte di Cassazione, Sentenza n. 15895 del 13/06/2019

http://www.cortedicassazione.it/cassazione-resources/resources/cms/documents/15895_06_2019_no-index.pdf

Stampa Email

eBook - manuali

Indebito oggettivo - Corte di Cassazione, Sentenza n. 15895 del 13/06/2019 - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Indebito oggettivo - Corte di Cassazione, Sentenza n. 15895 del 13/06/2019 - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati