Delitti contro il patrimonio – rapina (art. 628 c.p.) – aggravante del mezzo fraudolento (art. 625 n. 2, c.p.) –  nozione di “violenza “impropria”

“per violenza alla persona s'intende non solo la violenza propria (vis corporis corpori data) ossia l'impiego di forza fisica nei confronti della persona offesa al fine di togliergli la libertà di movimento, ma anche la cd violenza impropria che si verifica quando l'agente priva comunque coattivamente la volontà di autodeterminazione della persona offesa che, quindi, è costretto a fare, tollerare od omettere di fare qualcosa contro la propria volontà”. Cassazione Penale, Sez. II, Sent. N. 24491, data udienza: 07/05/2019 – data deposito: 31/5/2019. Commento a cura dell’Avv. Emanuele Lai.

I giudici della II Sezione della Corte di Cassazione venivano chiamati a pronunciarsi sul ricorso proposto dal difensore dell’interessato avverso un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere nella quale al medesimo veniva contestato il delitto di rapina.

La doglianza si fonda sull’erronea interpretazione della norma in parola, sul presupposto che un corretto inquadramento normativo avrebbe condotto il giudice della cautela a riqualificare il fatto quale furto in abitazione aggravato dal mezzo fraudolento.

In effetti, la vicenda processuale trae origine dalla condotta del ricorrente il quale, in concorso con alcuni sodali, irrompeva all’interno dell’appartamento delle persone offese con indosso l’uniforme da carabinieri.

Con la scusa di dover perquisire l’abitazione e previa esibizione dei tesserini contraffatti, i correi effettuavano il pretestuoso sopralluogo “costringendo” le vittime a seguire alcune indicazioni (esibizione dei documenti, consegna di alcune armi legittimamente detenute, etc.)

La questione attiene, dunque, all’esatta interpretazione della nozione di “violenza” di cui all’art. 628 c.p., dovendo tale condotta, piuttosto, integrare – secondo la ricostruzione della difesa – un artifizio rilevante quale mera circostanza aggravante di cui all’art. 625, n. 2, c.p.

La Corte di Cassazione, non condividendo la posizione dell’interessato, ha invece evidenziato come la condotta incriminata, avendo avuto come risultato la coartazione della volontà delle persone offese rispetto all’Autorità falsamente rappresentata così da consentire all’interessato di introdursi senza alcun ostacolo all’interno dell’abitazione in questione, integri pienamente il concetto di violenza, strumentale alla consumazione della rapina.

Tale impostazione, peraltro, muove i passi da altra giurisprudenza secondo la quale la nozione di violenza alla persona sia da intendersi in senso lato, non alla stregua dell'impiego di forza fisica nei confronti del soggetto passivo al fine di contenerne i movimenti, bensì in senso più ampio, tale da ricomprendervi altresì la “violenza psichica” (o impropria), che si verifica allorquando l'agente coarti in altra maniera la libera autodeterminazione della persona offesa, che, per l'effetto, è costretta a fare, tollerare od omettere di fare qualcosa, contro la propria volontà.

Una simile definizione sembra far leva soprattutto sul concreto risultato della condotta che non sulla condotta in sé considerata, la quale, pertanto, è fatta rientrare entro la nozione di violenza alla persona (a prescindere dal suo carattere fraudolento) purché abbia come risultato quello di spiegare una certa efficacia sulla volontà della persona offesa, coartandola.

Prosegue la Corte evidenziando come valga a integrare la condotta di cui all’art. 628, c.p. qualsiasi atto o fatto che abbia, appunto, quale risultato la coartazione della libertà fisica o psichica del soggetto passivo, che viene per l'effetto indotto, contro la propria volontà, a fare, tollerare o omettere qualche cosa, indipendentemente dall'esercizio su di lui di una vera e propria costrizione fisica.

A scanso di equivoci, i giudici precisano che, pur potendo astrattamente integrare il mezzo fraudolento previsto dall’aggravante di cui all’art. 625 c.p., la condotta dell’interessato, consistente nella falsa rappresentazione di sé stesso quale appartenente all’Arma dei carabinieri, assuma nella sua dimensione concreta il carattere della vis.

A ben vedere, infatti, rispetto all’originario espediente fraudolento, si susseguivano una pluralità di segmenti di azioni ben più incisive le quali finivano con l'assorbire e sovrapporsi al semplice mezzo fraudolento.

Per tali ragioni i giudici della II sezione, ritenuta corretta la qualificazione giuridica della condotta dell’interessato, hanno dichiarato inammissibile il ricorso

link sentenza:

http://www.italgiure.giustizia.it/xway/application/nif/clean/hc.dll?verbo=attach&db=snpen&id=./20190531/

Stampa Email

-Scuola forense foroeuropeo.

Criteri per le prove orali per l’esame di stato per l’abilitazione alla professione di avvocato.

La Commissione Centrale per l’esame di Stato del Ministero della Giustizia ha definito i criteri per lo svolgimento e la valutazione delle prove orali per l’esame di abilitazione alla professione forense.

VII corso intensivo A DISTANZA esame avvocato 2019 - Interattivo nella virtual classroom

VII CORSO INTENSIVO A DISTANZA 
ESAME AVVOCATO 2019

INTERATTIVO NELLA VIRTUAL CLASSROOM 

con gli stessi docenti e lo stesso programma del corso frontale di Roma

VII Corso intensivo FRONTALE a ROMA esame avvocato 2019 - Scuola forense foroeuropeo

VII CORSO INTENSIVO FRONTALE a ROMA
preparazione esame Avvocato 2019

13 Settembre/ 3 Dicembre 2019

Sede Istituto C. “Dante Alighieri” - Roma - Via Cassiodoro, 2/A
SCUOLA FORENSE FOROEUROPEO

incontro con i corsisti della SCUOLA FORENSE FOROEUROPEO che hanno superato la prova scritta

Roma 16 Luglio 2019 - Incontro con alcuni dei corsisti della Scuola forense foroeuropeo che hanno superato la prova scritta esame avvocato 2018  Aula Magna Scuola Dante - La lista dei corsisti Foroeuropeo che sono stati ammessi alle prove orali.

Domande e risposte per l’esame orale di avvocato 2018

Delitti contro il patrimonio – rapina (art. 628 c.p.) – aggravante del mezzo fraudolento (art. 625 n. 2, c.p.) –  nozione di “violenza “impropria” - Foroeuropeo AN1178Esame orale Avvocato 2018 - La Scuola Forense Foroeuropeo, per dare un ulteriore supporto a coloro che hanno superato la prova scritta e che devono prepararsi alla prova orale ha sviluppato i Quaderni  con domande e risposte. 

video scorrimento

  • 25 Giugno 2019 H. 13.30/16.30 - Diritto di Famiglia: i tempi di permanenza con il padre dei figli minori  - la dichiarazione giurata dei redditi e del patrimonio nel processo della famiglia - negoziazione assistita  Relatori avv. Marina Petrolo e avv. Giorgio Vaccaro – Convegno in videoconferenza di gruppo accreditato dal C.N.F.  – Due crediti formativi

     

     

  • 11 Giugno 2019 H. 13.30/16.30 - La cosiddetta legge “spazzacorrotti”- Legge 9 Gennaio 2019, n. 3 “Misure per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione, nonché in materia di prescrizione del reato e in materia di trasparenza dei partiti e movimenti politici”  Le innovazione sulla L. 231/2001 - Introduce Avv. Domenico Condello - Avv. Irma Conti - Avv. Valeria Raimondo - Convegno in videoconferenza di gruppo accreditato dal C.N.F.  – Due crediti formativi

  • 28 Maggio 2019 H.13.30/16.30Diritto del lavoro: i nuovi confini del lavoro subordinato. Il rapporto di lavoro disciplinato dal decreto 14 del 2019 e sui licenziamenti corte costituzionale e decreto dignità - relatori avv. Filippo Aiello e avv. Nicola Petracca - Convegno in videoconferenza di gruppo accreditato dal C.N.F.  –  due crediti formativi

     

  • 7 Maggio 2019 - Diritto Comunitario: le leggi italiane che discriminano i lavoratori stranieri in Italia e la tutela dell’ambiente nella giurisprudenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo – relatori avv. Maurizio de Stefano - avv. Andrea Saccucci - Convegno in videoconferenza accreditamento dal C.N.F. 

    FOROEUROPEO  AGGIORNAMENTO CONVEGNI IN VIDEOCONFERENZA DI GRUPPO - Informazioni: 06 32 25 073 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  • 26 Marzo  2019 H.13.30/16.30Diritto Condominiale: la modificazione della destinazione d’uso delle parti comuni. I registri condominiali dopo la riforma dell’istituto. Dr. Riccardo Redivo Magistrato in pensione Già presidente di sezione della Corte di Appello di Roma - Dr. Alberto Celeste Sostituto Procuratore generale presso Corte di Cassazione – Convegno in Videoconferenza di gruppo accreditato dal C.N.F.:  due crediti formativi

  • Delitti contro il patrimonio – rapina (art. 628 c.p.) – aggravante del mezzo fraudolento (art. 625 n. 2, c.p.) –  nozione di “violenza “impropria” - Foroeuropeo riga_rossa

    12 Marzo 2019 - Banche dati online e offline, internet, la posta elettronica ordinaria e certificata - Convegno in videoconferenza di gruppo accreditato dal C.N.F.

    FOROEUROPEO  AGGIORNAMENTO CONVEGNI IN VIDEOCONFERENZA DI GRUPPO - Informazioni: 06 32 25 073 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  • Delitti contro il patrimonio – rapina (art. 628 c.p.) – aggravante del mezzo fraudolento (art. 625 n. 2, c.p.) –  nozione di “violenza “impropria” - Foroeuropeo riga_rossa

    5 Marzo 2019  - Il processo amministrativo telematico - Relatori avv. Domenico Condello e Dr. Marco Marini - Videoconferenza di gruppo accreditato da parte del C.N.F.

    FOROEUROPEO  AGGIORNAMENTO CONVEGNI IN VIDEOCONFERENZA DI GRUPPO - Informazioni: 06 32 25 073 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  • Delitti contro il patrimonio – rapina (art. 628 c.p.) – aggravante del mezzo fraudolento (art. 625 n. 2, c.p.) –  nozione di “violenza “impropria” - Foroeuropeo riga_rossa

    5 Marzo 2019 - Il processo amministrativo telematico - Relatori avv. Domenico Condello e Dr. Marco Marini - Videoconferenza di gruppo accreditato da parte del C.N.F.

    FOROEUROPEO  AGGIORNAMENTO CONVEGNI IN VIDEOCONFERENZA DI GRUPPO - Informazioni: 06 32 25 073 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  • Delitti contro il patrimonio – rapina (art. 628 c.p.) – aggravante del mezzo fraudolento (art. 625 n. 2, c.p.) –  nozione di “violenza “impropria” - Foroeuropeo riga_rossa

    26 Febbraio 2019  - La notifica in proprio L. 53/1994 - Convegno in videoconferenza di gruppo accreditato dal C.N.F. 

    FOROEUROPEO  AGGIORNAMENTO CONVEGNI IN VIDEOCONFERENZA DI GRUPPO - Informazioni: 06 32 25 073 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

  • 29 Gennaio 2019  - Informatica giuridica e Diritto dell'Informatica - PCT - Il Processo Civile Telematico  - Convegno in Videoconferenza di gruppo accreditato C.N.F. – due crediti formativi 

    FOROEUROPEO  AGGIORNAMENTO CONVEGNI IN VIDEOCONFERENZA DI GRUPPO - Informazioni: 06 32 25 073 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

    eBook - manuali

    Delitti contro il patrimonio – rapina (art. 628 c.p.) – aggravante del mezzo fraudolento (art. 625 n. 2, c.p.) –  nozione di “violenza “impropria” - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

    eBook - manuali glossario

    Delitti contro il patrimonio – rapina (art. 628 c.p.) – aggravante del mezzo fraudolento (art. 625 n. 2, c.p.) –  nozione di “violenza “impropria” - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

    chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
    FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
    Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati