Ordinamento penitenziario   – affidamento in prova ai servizi sociali

Ordinamento penitenziario - benefici penitenziari – art. 58 quater c.p.p. – affidamento in prova ai servizi sociali – divieto di concessione in caso di revoca per sopravvenuta irreperibilità di un precedente affidamento – termine – decorrenza – individuazione. Corte di Cassazione, Sentenza n. 31 ud. 20/11/2018 - deposito del 02/01/2019 

La Prima Sezione penale ha affermato che, in caso di revoca della misura alternativa alla detenzione dell’affidamento in prova al servizio sociale – per sopravvenuta irreperibilità dell’affidato - il termine di tre anni durante il quale, ai sensi dell'art. 58 quater, comma terzo, della L. 26 luglio 1975 n. 354, vige il divieto di concessione di nuovi benefici, decorre dalla data di ripresa della esecuzione della pena e non da quella di revoca della misura alternativa.

Corte di Cassazione, Sentenza n. 31 ud. 20/11/2018 - deposito del 02/01/2019    

http://www.cortedicassazione.it/cassazione-resources/resources/cms/documents/31_01_2019_no-index.pdf

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati