sanzioni amministrative

Illecito amministrativo ex art. 187 bis t.u.f. - avvenuta assoluzione definitiva con formula piena in sede penale dell'incolpato, con riferimento ai medesimi fatti storici, dal delitto ex art. 184 t.u.f. - instaurazione procedimento amministrativo sanzionatorio o sua prosecuzione anche in sede di opposizione - compatibilità con principio del "ne bis in idem" di diritto convenzionale ed euro unitario - esclusione - fondamento. Corte di Cassazione, sentenza n. 31632 del 06/12/2018

In base alla sentenza della grande sezione della corte di giustizia dell’unione europea del 20 marzo 2018, resa nelle cause riunite c-596/16 e c-597/16, non è compatibile con il principio del “ne bis in idem” di diritto convenzionale ed euro unitario e, in particolare, con l’art. 50 della carta dei diritti fondamentali dell'unione europea, l’instaurazione di un procedimento amministrativo sanzionatorio o la sua prosecuzione - eventualmente anche in sede di opposizione giurisdizionale - in relazione alla commissione dell’illecito amministrativo di cui all’art. 187 bis t.u.f. qualora, con riferimento ai medesimi fatti storici, l’incolpato sia stato definitivamente assolto in sede penale con formula piena dal delitto previsto dall’art. 184 t.u.f.

Corte di Cassazione, sentenza n. 31632 del 06/12/2018

Stampa