esecuzione forzata - opposizioni - agli atti esecutivi - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 18350 del 27/08/2014

Ordinanza di assegnazione emessa ai sensi dell'art. 553 cod. proc. civ. e non opposta - Forza di giudicato - Esclusione - Pendenza dell'azione di cognizione dell'esecutato - Contestazione dell'"an" o del "quantum debeatur" - Interesse alla decisione - Persistenza. Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 18350 del 27/08/2014

Persiste la materia del contendere e l'interesse alla decisione sul merito in capo all'esecutato opponente in un'opposizione ad espropriazione presso terzi per ragioni di quantificazione del credito di controparte quando, successivamente all'opposizione e nonostante il suo dispiegamento, sia stata pronunziata ordinanza di assegnazione ai sensi dell'art. 553 cod. proc. civ., anche ove quest'ultima non sia stata autonomamente impugnata.

Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 18350 del 27/08/2014

 

Stampa Email

Articoli collegati

eBook - manuali

esecuzione forzata - opposizioni - agli atti esecutivi - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 18350 del 27/08/2014 - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

esecuzione forzata - opposizioni - agli atti esecutivi - Corte di Cassazione, Sez. 3, Sentenza n. 18350 del 27/08/2014 - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati