Mobbing - richiesta di risarcimento del danno patrimoniale e non - manovra persecutoria - danni psico-fisici-   fattispecie di illecito demansionamento e di mobbing - danno biologico connesso all’intervenuto demansionamento - La condotta di mobbing del datore si ravvisa in ipotesi di comportamenti materiali o di provvedimenti contraddistinti da finalità di persecuzione e di discriminazione con connotazione emulativa e pretestuosa, indipendentemente dalla violazione di specifici obblighi contrattuali (Consiglio di Stato - Quinta Sezione - Decisione n. 2515   del 27.05.2008)

Mobbing - richiesta di risarcimento del danno patrimoniale e non - manovra persecutoria - danni psico-fisici-   fattispecie di illecito demansionamento e di mobbing - danno biologico connesso all’intervenuto demansionamento - La condotta di mobbing del datore si ravvisa in ipotesi di comportamenti materiali o di provvedimenti contraddistinti da finalità di persecuzione e di discriminazione con connotazione emulativa e pretestuosa, indipendentemente dalla violazione di specifici obblighi contrattuali (Consiglio di Stato - Quinta Sezione - Decisione n. 2515   del 27.05.2008)

40.000 MASSIME DELLA CORTE DI CASSAZIONE CLASSIFICATE PER MATERIA/ARGOMENTO: