1e.Indice Nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata - ini-pec

Indice Nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata -  ini-pec

Indice Nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata delle imprese e dei professionisti (INI –PEC)

     Fonti normative

del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla

D.M 19/3/2012 

          L’istituzione del pubblico elenco denominato “indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata delle imprese e dei professionisti” (INI-PEC) è stato previsto dall’art. 5 comma 3, del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221.

      Si tratta di un elenco pubblico di indirizzi di posta elettronica certificata (di seguito PEC), gestito dal Ministero

E’ stato istituito presso il Ministero una banca dati - “Indice Nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata delle imprese e dei professionisti (INI – PEC) – che dovrà raccogliere tutti gli indirizzi di Pec.

      Di quelli iscritti presso i Registri delle Imprese delle Camere di commercio e da quelli detenuti dagli Ordini e Collegi professionali, costituito in formato aperto e consultabile puntualmente tramite il Portale telematico senza necessità di autenticazione.

       Con decreto ministeriale del 19 marzo 2012 (GU n. 83 del 9 aprile 2012), sono state dettate le modalità di raccolta, accesso e aggiornamento degli indirizzi PEC ed è stata indicato quale soggetto deputato alla realizzazione e gestione operativa dell’INI_PEC una società denominata InfoCamere e gestita dalle Camere di commercio

Stampa