art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo La_Professione_Forense_mini

446 visitatori e 18 utenti online

Art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita - codice deontologico forense (2014)


Aiuto: Un sistema esperto carica in calce ad ogni articolo le prime cento massime della Cassazione di riferimento in ordine di pubblicazione (cliccare su ALTRI DOCUMENTI alla fine delle 100 massime per continuare la visualizzazione).

La visualizzazione delle massime può essere modificata attivando la speciale funzione prevista (es. selezionale Titolo discendente per ordinare le massime in ordine alfabetico).

E' possibile attivare una ricerca full test inserendo una parola chiave nel campo "cerca".

art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10incarico nei confronti dell’ex cliente: quando non opera il limite temporale dei due anni - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 16 ottobre 2018, n. 123
Divieto di assumere l’incarico nei confronti dell’ex cliente: quando non opera il limite temporale dei due anni - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 16 ottobre 2018, n. 123 L’avvocato non può né deve assumere un incarico professionale contro una parte già assistita (art. 68 cdf, già art. 51 codice previgente), se non dopo il decorso di almeno un biennio dalla cessazione del rapporto professionale (comma 1), ma anche dopo tale termine deve comunque astenersi dall’utilizzare notizie...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10L’autorizzazione espressa dell’ex cliente a non tener conto del divieto di agire nei suoi confronti - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 16 ottobre 2018, n. 123
L’autorizzazione espressa dell’ex cliente a non tener conto del divieto di agire nei suoi confronti - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 16 ottobre 2018, n. 123 Il precetto deontologico di cui all’art. 68 cdf (già art. 51 codice previgente) non consente all’avvocato di assumere incarichi contro ex clienti, a meno che sia decorso un ragionevole periodo di tempo, l’oggetto del nuovo incarico sia estraneo a quello espletato in precedenza e non vi sia possibilità, per il...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Il divieto di assumere l’incarico nei confronti dell’ex cliente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 16 ottobre 2018, n. 123
Il divieto di assumere l’incarico nei confronti dell’ex cliente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 16 ottobre 2018, n. 123 Il divieto di assumere l’incarico nei confronti dell’ex cliente (art. 68 cdf, già art. 51 codice previgente), prescinde dalla natura giudiziale o stragiudiziale dell’attività prestata a favore di quest’ultimo, giacché è sufficiente una prestazione professionale nella più ampia definizione di assistenza, così come è irrilevante il motivo per il quale la...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10incarico contro un ex cliente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 21 giugno 2018, n. 66
Le due condizioni per assumere un incarico contro un ex cliente Ai sensi dell’art. 68 cdf (già art. 51 codice previgente), l’incarico - giudiziale o stragiudiziale - contro un ex cliente è ammesso in presenza di due condizioni: a) che sia trascorso almeno un biennio dalla cessazione del rapporto professionale; b) che l’oggetto dell’incarico sia estraneo a quello in precedenza espletato. Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 21 giugno 2018, n. 66...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10incarico contro un ex cliente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 6 novembre 2017, n. 157
Le due condizioni per assumere un incarico contro un ex cliente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 6 novembre 2017, n. 157 Ai sensi dell’art. 68 ncdf (già art. 51 cdf), l’incarico -giudiziale o stragiudiziale- contro un ex cliente è ammesso in presenza di due condizioni: a) che sia trascorso almeno un biennio dalla cessazione del rapporto professionale; b) che l’oggetto dell’incarico sia estraneo a quello in precedenza espletato. Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 6...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Incarichi contro una parte già assistita - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 21 novembre 2017, n. 180
I limiti all’assunzione di incarichi contro una parte già assistita La ratio dell’art. 68, co. 1, ncdf (già art. 51 codice previgente) (*) va ricercata nella tutela dell’immagine della professione forense, ritenendosi non decoroso né opportuno che un avvocato muti troppo rapidamente cliente, passando nel campo avverso senza un adeguato intervallo temporale e prescinde anche dal concreto utilizzo di eventuali informazioni acquisite nel precedente incarico, non solo quando il nuovo incarico sia...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Ex cliente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 21 novembre 2017, n. 180
Illecito agire contro un ex cliente utilizzando informazioni dallo stesso assunte nell’espletamento del precedente mandato Costituisce illecito deontologico la condotta del professionista che in seguito alla dismissione del mandato – indipendentemente dal fatto che questa sia dovuta a revoca o rinuncia – assuma il mandato da soggetto che abbia un interesse confliggente con quello del proprio ex cliente utilizzando contro quest’ultimo informazioni dallo stesso assunte nell’espletamento del...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10I limiti all’assunzione di incarichi contro una parte già assistita - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 21 novembre 2017, n. 180
I limiti all’assunzione di incarichi contro una parte già assistita - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 21 novembre 2017, n. 180 La ratio dell’art. 68, co. 1, ncdf (già art. 51 codice previgente) (*) va ricercata nella tutela dell’immagine della professione forense, ritenendosi non decoroso né opportuno che un avvocato muti troppo rapidamente cliente, passando nel campo avverso senza un adeguato intervallo temporale e prescinde anche dal concreto utilizzo di eventuali...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Incarico contro un ex cliente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 6 novembre 2017, n. 153
Le due condizioni per assumere un incarico contro un ex cliente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 6 novembre 2017, n. 153 Ai sensi dell’art. 68 del nuovo c.d.f. (già art. 51 c.d.f.), l’incarico – giudiziale o stragiudiziale – contro un ex cliente è ammesso in presenza di due condizioni: a) che sia trascorso almeno un biennio dalla cessazione del rapporto professionale; b) che l’oggetto dell’incarico sia estraneo a quello in precedenza espletato. Consiglio Nazionale Forense,...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Assunzione incarico - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 6 novembre 2017, n. 157
Le due condizioni per assumere un incarico contro un ex cliente Ai sensi dell’art. 68 ncdf (già art. 51 cdf), l’incarico -giudiziale o stragiudiziale- contro un ex cliente è ammesso in presenza di due condizioni: a) che sia trascorso almeno un biennio dalla cessazione del rapporto professionale; b) che l’oggetto dell’incarico sia estraneo a quello in precedenza espletato. Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 6 novembre 2017, n. 157  ...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Terzi Obbligazioni - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 6 novembre 2017, n. 157
L’inadempimento delle obbligazioni nei confronti dei terzi Commette e consuma illecito deontologico l’avvocato che non provveda al puntuale adempimento delle proprie obbligazioni nei confronti dei terzi e ciò indipendentemente dalla natura privata o meno del debito, atteso che tale onere di natura deontologica, oltre che di natura giuridica, è finalizzato a tutelare l’affidamento dei terzi nella capacità dell’avvocato al rispetto dei propri doveri professionali e la negativa pubblicità che...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10assunzione di incarichi contro ex clienti - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 24 novembre 2016, n. 346
L’assunzione di incarichi contro ex clienti - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 24 novembre 2016, n. 346 Integra certamente la violazione dei doveri di lealtà, di correttezza e di fedeltà ex artt. 5, 6, 7 c.d.f. nei confronti della parte assistita, configurando altresì l’illecito deontologico previsto dal successivo art. 51, la condotta del professionista che in seguito alla dismissione del mandato – indipendentemente dal fatto che questa sia dovuta a revoca o rinuncia – assuma...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Le due condizioni per assumere un incarico contro un ex cliente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 14 aprile 2016, n. 78
Le due condizioni per assumere un incarico contro un ex cliente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 14 aprile 2016, n. 78 Ai sensi dell’art. 68 ncdf (già art. 51 cdf), l’incarico -giudiziale o stragiudiziale- contro un ex cliente è ammesso in presenza di due condizioni: a) che sia trascorso almeno un biennio dalla cessazione del rapporto professionale; b) che l’oggetto dell’incarico sia estraneo a quello in precedenza espletato. Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 14...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Le due condizioni per assumere un incarico contro un ex cliente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 7 marzo 2016, n. 29
Le due condizioni per assumere un incarico contro un ex cliente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 7 marzo 2016, n. 29 Ai sensi dell’art. 68 ncdf (già art. 51 cdf), l’incarico -giudiziale o stragiudiziale- contro un ex cliente è ammesso in presenza di due condizioni: a) che sia trascorso almeno un biennio dalla cessazione del rapporto professionale; b) che l’oggetto dell’incarico sia estraneo a quello in precedenza espletato (Nel caso di specie, il professionista agiva contro il...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Vietato assistere un coniuge contro l’altro dopo averli assistiti entrambi - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 20 febbraio 2016, n. 19
Vietato assistere un coniuge contro l’altro dopo averli assistiti entrambi - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 20 febbraio 2016, n. 19 L’art. 51, can. I, C.D.F. (ora, art. 68 ncdf) vieta al professionista, che abbia congiuntamente assistito i coniugi in controversie familiari, di assumere successivamente il mandato per la rappresentanza di uno di essi contro l’altro. Tale previsione costituisce una forma di tutela anticipata al mero pericolo derivante anche dalla sola teorica...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Vietato assistere un coniuge contro l’altro dopo averli assistiti entrambi - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 17 febbraio 2016, n. 10
Vietato assistere un coniuge contro l’altro dopo averli assistiti entrambi - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 17 febbraio 2016, n. 10 L’art. 68 ncdf (già art. 51, 1° c., cdf) costituisce una forma di tutela anticipata al mero pericolo derivante anche dalla sola teorica possibilità di conflitto di interessi (cd conflitto anche solo potenziale e non necessariamente effettivo e reale), di tal ché per il perfezionamento dell’illecito deontologico, non richiedendosi necessariamente...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Vietato agire contro un coniuge nell’interesse dell’altro dopo aver predisposto la bozza di ricorso per separazione consensuale per conto di entrambi - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 28 dicembre 2015, n. 226
Vietato agire contro un coniuge nell’interesse dell’altro dopo aver predisposto la bozza di ricorso per separazione consensuale per conto di entrambi - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 28 dicembre 2015, n. 226 Costituisce illecito deontologico la condotta del professionista che in seguito alla dismissione del mandato – indipendentemente dal fatto che questa sia dovuta a revoca o rinuncia – assuma il mandato da soggetto che abbia un interesse confliggente con quello del proprio...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10incarichi contro ex-clienti - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 11 giugno 2015, n. 80
Assunzione di incarichi contro ex-clienti soci e società L’avvocato che assuma la difesa di una parte contro altra da lui già assistita pone in essere un comportamento disciplinarmente rilevante, a nulla valendo una ipotetica eventuale differenza tra difesa formale di un società e difesa sostanziale dei soci. Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 11 giugno 2015, n. 80  ...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10incarico professionale contro una parte già assistita - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 12 marzo 2015, n. 34
assunzione di incarichi contro ex-clienti L’avvocato può assumere un incarico professionale contro una parte già assistita solo quando sia trascorso almeno un biennio dalla cessazione del rapporto professionale e, in ogni caso, non può utilizzare notizie acquisite in ragione del rapporto già esaurito (Nel caso di specie, in applicazione del principio di cui in massima, il CNF ha ritenuto congrua la sanzione disciplinare dell’avvertimento). Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 12 marzo...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Il divieto di assistere un coniuge contro l'altro dopo averli assistiti entrambi Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 20 marzo 2014, n. 43
Il divieto di assistere un coniuge contro l'altro dopo averli assistiti entrambi Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 20 marzo 2014, n. 43 L'art. 51, can. I, C.D.F. vieta al professionista, che abbia congiuntamente assistito i coniugi in controversie familiari, di assumere successivamente il mandato per la rappresentanza di uno di essi contro l'altro. Tale previsione costituisce una forma di tutela anticipata al mero pericolo derivante anche dalla sola teorica possibilità di...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Vietato assistere un coniuge contro l’altro dopo averli assistiti entrambi - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 16 aprile 2014, n. 63
Vietato assistere un coniuge contro l’altro dopo averli assistiti entrambi - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 16 aprile 2014, n. 63 L’art. 51, 1° c., cdf (ora art. 68 ncdf) costituisce una forma di tutela anticipata al mero pericolo derivante anche dalla sola teorica possibilità di conflitto di interessi (cd conflitto anche solo potenziale e non necessariamente effettivo e reale), di tal ché per il perfezionamento dell’illecito deontologico, non richiedendosi necessariamente l...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10assunzione di incarichi contro ex-clienti - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 16 aprile 2014, n. 52
L’assunzione di incarichi contro ex-clienti - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 16 aprile 2014, n. 52 La corretta lettura del canone deontologico di cui all’art. 51 c.d.f. induce a ritenere che il divieto di utilizzazione delle notizie acquisite in ragione del mandato conferito all’avvocato costituisce una circostanza ulteriore rispetto al divieto di assunzione di incarichi contro un ex cliente nel biennio dalla cessazione dell’incarico. Ne consegue che l’avvocato non può...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10L’assunzione di incarichi contro ex-clienti - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 30 dicembre 2013, n. 215
L’assunzione di incarichi contro ex-clienti - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 30 dicembre 2013, n. 215 L’avvocato può assumere un incarico professionale contro una parte già assistita solo quando sia trascorso almeno un biennio dalla cessazione del rapporto professionale e, in ogni caso, non può utilizzare notizie acquisite in ragione del rapporto già esaurito (Nel caso di specie, in applicazione del principio di cui in massima, il CNF ha ritenuto congrua la sanzione...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Vietato assistere, anche solo di fatto, un coniuge contro l’altro dopo averli assistiti entrambi - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 23 luglio 2013, n. 137
Vietato assistere, anche solo di fatto, un coniuge contro l’altro dopo averli assistiti entrambi - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 23 luglio 2013, n. 137 L’avvocato che, quand’anche sprovvisto di formale procura alle liti, abbia assistito congiuntamente i coniugi in controversie familiari deve astenersi dal prestare, in favore di uno di essi, la propria assistenza in controversie successive tra i medesimi (Nel caso di specie, il professionista agiva nei confronti di una parte...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10avvocato amministratore di sostegno - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 17 luglio 2013, n. 102
L’avvocato amministratore di sostegno non ha come clienti i parenti del beneficiario - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 17 luglio 2013, n. 102 Poiché l’amministratore di sostegno riceve incarico dal giudice tutelare e, peraltro, con esclusivo riguardo alla cura ed agli interessi della persona del beneficiario (art. 408 c.c.), ove tale munus sia ricoperto da un avvocato, nei confronti dei familiari del beneficiario stesso non trovano applicazione gli obblighi ed i divieti...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10incarico professionale contro il proprio precedente cliente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 13 marzo 2013, n. 35
L’assunzione di incarico professionale contro il proprio precedente cliente - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 13 marzo 2013, n. 35 Integra certamente la violazione dei doveri di lealtà, di correttezza e di fedeltà ex artt. 5, 6, 7 c.d.f. nei confronti della parte assistita, configurando altresì l’illecito deontologico previsto dal successivo art. 51, la condotta del professionista che in seguito alla dismissione del mandato – indipendentemente dal fatto che questa sia dovuta a...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Quando l’invito ad accettare la proposta di separazione personale del cliente si trasforma in difesa di entrambi i coniugi - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 13 marzo 2013, n. 35
Quando l’invito ad accettare la proposta di separazione personale del cliente si trasforma in difesa di entrambi i coniugi - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 13 marzo 2013, n. 35 La convocazione della controparte per invitarla a consentire ad una proposta di separazione personale, se non si limita alla mera comunicazione della volontà del cliente e alla acquisizione del consenso, integra comunque una prestazione di assistenza congiunta, che assume rilevanza ai sensi dell’art. 51...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10incarichi contro ex clienti - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 25 febbraio 2013, n. 11
L’assunzione di incarichi contro ex clienti - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 25 febbraio 2013, n. 11 Integra certamente la violazione dei doveri di lealtà, di correttezza e di fedeltà ex artt. 5, 6, 7 c.d.f. nei confronti della parte assistita, configurando altresì l’illecito deontologico previsto dal successivo art. 51, la condotta del professionista che in seguito alla dismissione del mandato – indipendentemente dal fatto che questa sia dovuta a revoca o rinuncia – assuma un...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Conflitto di interessi – Violazione art. 51 c.d.f. – Ritardata conoscenza dell’intervenuta modifica della norma deontologica – Irrilevanza - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 18 luglio 2011, n. 107
Avvocato – Norme deontologiche – Rapporti con la parte assistita – Conflitto di interessi – Violazione art. 51 c.d.f. – Ritardata conoscenza dell’intervenuta modifica della norma deontologica – Irrilevanza - Consiglio Nazionale Forense, sentenza del 18 luglio 2011, n. 107 Deve ritenersi lesivo del dovere di fedeltà e correttezza, e comunque contrario a buona norma di comportamento, il contegno del professionista che assuma un incarico difensivo contro un ex cliente del quale si siano...
art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo freccia_27_10Rapporti con la parte assistita – Conflitto di interessi – Violazione artt. 37 e 51 c.d.f. - Consiglio Nazionale Forense, decisione del 13 luglio 2011, n. 99
Rapporti con la parte assistita – Conflitto di interessi – Violazione artt. 37 e 51 c.d.f. - Consiglio Nazionale Forense, decisione del 13 luglio 2011, n. 99 Si pone in stridente contrasto con i doveri imposti dagli artt. 37 e 51 del codice deontologico forense il contegno del professionista che, in un momento immediatamente successivo alla rinuncia al mandato, agisca giudizialmente nei confronti dei suoi ex clienti. (Rigetta il ricorso avverso decisione C.d.O. di Perugia, 10 ottobre...




Stampa Email

eBook - manuali

art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

art. 68 - Assunzione di incarichi contro una parte già assistita (2014) - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati