Collegio giudicante - Variazioni nel corso della udienza

Collegio giudicante - Variazioni nel corso della udienza La composizione del Collegio giudicante nei procedimenti disciplinari deve permanere immutata in analogia con il disposto dell'art. 472, secondo comma, c.p.c., senza subire variazioni nel corso della udienza pena, in difetto, la nullità dell'intero dibattimento e, di conseguenza, della pronunciata decisione. (C.N.F. 19 APRILE 1991, N. 44 - Pres. GRANDE STEVENS - Rel. CAGNANI - P.M. FEDELI (concl. conf.) - Accoglie ricorso contro decisione Consiglio Ordine Velletri, 16 dicembre 1989).

Stampa Email

eBook - manuali

Collegio giudicante - Variazioni nel corso della udienza - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Collegio giudicante - Variazioni nel corso della udienza - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati