Comparizione incolpato - Impedimento giustificato

30/09/1995 1-Comparizione incolpato - Impedimento giustificato 2-gestione somme 1-L'impedimeto dell'avvocato a comparire dinnanzi al Consiglio dell'ordine, nell'ambito di un procedimento disciplinare, non può ritenersi sussistente qualora sia provato da un certificato medico che si limiti ad attestare condizioni fisiche precarie e comunque stabilizzate nel tempo. (Nella specie il medico faceva riferimento ad un intervento di natura cardio-chirurdica effettuato alcuni anni prima). 2- Costituisce violazione dei principi deontologici di lealtà e correttezza il comportamento dell'avvocato che trattenga indebitamente una somma di denaro destinata alla parte assistita. (C.N.F. 30 SETTEMBRE 1995, N. 102 - Pres. f.f. CAGNANI - Rel. CAGNANI - P.M. IANNELLI (conf.) (Rigetta ricorso avverso decisione del C.d.O. di Palermo del 12 maggio 1994).

Stampa Email

eBook - manuali

Comparizione incolpato - Impedimento giustificato - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Comparizione incolpato - Impedimento giustificato - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati