Credito di valuta - svalutazione monetaria - Foroeuropeo La_Professione_Forense_mini

401 visitatori e 71 utenti online

Credito di valuta - svalutazione monetaria

Credito di valuta - svalutazione monetaria Il credito di avvocato o procuratore per gli onorari professionali, rivestendo carattere di credito di valuta e non di valore per aver esso a oggetto, fin dall'origine, il pagamento di una somma di denaro, non può essere rivalutato d'ufficio in conseguenza della svalutazione monetaria medio tempore intercorsa, occorrendo, all'uopo, una apposita domanda di riconoscimento del maggior danno, ai sensi e nei limiti di cui all'art. 1224, secondo comma, c.c. La norma di cui all'art. 429 c.p.c. (che prevede la rivalutazione automatica dei crediti da lavoro) può, difatti, trovare applicazione esclusivamente quando l'opera dell'avvocato si configuri come attività continuativa e coordinata (cosiddetti rapporti di parasubordinazione), senza che, in difetto, possa rilevare il generico richiamo operato al citato art. 429 dal D.M. 22 giugno 1982, illegittimo in parte qua per eccesso di delega conferita con legge n. 1051 del 1957. Corte di Cassazione n. 5326 del 29 maggio 1998

Stampa Email

eBook - manuali

Credito di valuta - svalutazione monetaria - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Credito di valuta - svalutazione monetaria - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati