Funzione giurisdizionale del C.n.f. - Ipotesi previste dalla legge

11/06/1992 070/92-Funzione giurisdizionale del C.n.f. - Ipotesi previste dalla legge La funzione giurisdizionale attribuita al C.n.f. riguarda la cognizione in sede di gravame dei ricorsi proposti avverso le delibere assunte dai Consigli circondariali in materia di tenuta degli albi, in materia disciplinare e avverso al diniego del certificato di compiuta pratica, nonchè il controllo della correttezza delle operazioni per l'elezione dei Consigli circondariali e l'esercizio del potere disciplinare nei confronti dei propri membri. Esula pertanto dalle funzioni del C.n.f. il ricorso il cui oggetto, un incidente di esecuzione, non rientra in alcuna delle tassative ipotesi previste dalla legge. (C.N.F. 11 Giugno 1992, n. 70 - Pres. RICCIARDI - Rel. LANDRISCINA - P.M. MORTONE (concl. conf.)(Dichiara inammissibile ricorso contro Consiglio Ordine Firenze, 26 gennaio 1989 e 8 ottobre 1989).

Stampa Email

eBook - manuali

Funzione giurisdizionale del C.n.f. - Ipotesi previste dalla legge - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Funzione giurisdizionale del C.n.f. - Ipotesi previste dalla legge - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati