Impugnazione davanti al C.n.f.

19/09/1994 Impugnazione davanti al C.n.f. La facoltà di impugnare le decisioni degli Ordini forensi in materia disciplinare, anche quella che definisce non un procedimento ma la fase di accertamento dei presupposti per l'eventuale avvio di un procedimento di tale genere, spetta esclusivamente all'interessato (cioè al professionista) ed al Procuratore Generale presso la Corte d'Appello del distretto cui appartiene il Consiglio dell'Ordine interessato. Nella fattispecie il ricorso al Consiglio Nazionale forense presentato da terzi privati cittadini è stato dichiarato inammissibile. (C.N.F. - 19 SETTEMBRE 1994, N. 83)

Stampa