liquidazione a carico del cliente diversi da quelli liquidati al soccombente

Art. 6 dm - facoltà del giudice liquidazione a carico del cliente diversi da quelli liquidati al soccombente Alla stregua della corretta interpretazione dell'art. 6 cpv. del d.m. 24 novembre 1990 n. 392 - che riproduce analoga norma della Legge professionale - posto che nella liquidazione degli onorari a carico del cliente può aversi riguardo al valore effettivo della controversia, quando tale valore risulti manifestamente diverso da quello presunto a norma del c.p.c., al giudice è attribuita la facoltà non essendogli, invece, imposto l'obbligo, di liquidare a carico del cliente, in concorso di determinate circostanze, ed a sua discrezione, onorari diversi da quelli liquidati a carico del soccombente, restando, pertanto, escluso, che il concreto esercizio di tale facoltà sia suscettibile di riesame in sede di legittimità. Cassazione civile, sez. II, 12 luglio 2000, n. 9242

Stampa Email

eBook - manuali

liquidazione a carico del cliente diversi da quelli liquidati al soccombente - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

liquidazione a carico del cliente diversi da quelli liquidati al soccombente - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati