Potere discrezionale del giudice

Potere discrezionale del giudice L'art. 5 della Tariffa Professionale Forense, approvata con D.M. 31 ottobre 1985, che stabilisce che nel caso di assistenza e difesa di più parti con identica posizione processuale la parcella unica può essere aumentata per ogni parte, fino a un massimo di 6, del 20 per cento, affida il riconoscimento di tale maggiorazione al potere discrezionale del giudice, il quale una volta che abbia ritenuto di doversene avvalere non può limitare la maggiorazione né nella sua misura percentuale né in relazione al numero delle persone assistite o difese. Corte di Cassazione, Sez. II, n. 13742 del 30 dicembre 1992

Stampa Email

eBook - manuali

Potere discrezionale del giudice - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Potere discrezionale del giudice - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati