Riscatto agrario

Riscatto agrario - In tema di liquidazione degli onorari professionali a favore dell'avvocato, l'art. 6, legge n. 794 del 1942 trova applicazione soltanto in riferimento alle cause, per le quali si proceda alla determinazione presuntiva del valore in base a parametri legali, e non pure allorquando il valore della causa sia stato in concreto dichiarato, dovendosi utilizzare, in tale situazione, il disposto dell'art. 10 c.p.c., senza necessità di motivare in ordine alla mancata adozione di un diverso criterio (nella specie: la Suprema Corte ha reputato, con riferimento a una controversia in tema di riscatto agrario, che esattamente il giudice del merito aveva tenuto conto del valore del terreno dichiarato nell'atto introduttivo, essendo inconferente il richiamo al diverso criterio dell'attuale e più vantaggiosa utilizzabilità dell'immobile). Corte di Cassazione n. 4396 dell'8 agosto 1985

Stampa Email

eBook - manuali

Riscatto agrario - Foroeuropeo puntorIl procedimento di revoca giudiziale dell’amministratore del condominio

eBook - manuali glossario

Riscatto agrario - Foroeuropeo puntovGlossario - relativo alla protezione delle persone fisiche

chi siamo        contatti            collabora con noi                        pubblicità note legali -                          hanno collaborato           privacy - informativa trattamento dati
FOROEUROPEO - Settimanale di informazione giuridica - Rivista Specialistica Ordine Giornalisti Lazio - Reg. n.98/2014 Tribunale di Roma - Direttore Editoriale avv. Domenico Condello
Foroeuropeo S.r.l. - Via Cardinal de Luca 1 - 00196 Roma - C.F.- P.I . 13989971000 - Reg. Imprese Roma - Copyright © 2001 - tutti i diritti riservati